Scritti

Sono insegnante di musica e da sempre mi piace dipingere. Negli anni della maturità è nata la voglia prepotente di mettere per iscritto delle storie che da tempo mi frullavano nella testa.

Elementi fantastici che interagiscono con la realtà quotidiana sono spesso il filo conduttore delle mie opere.

Sono figlio del mio tempo, la mia scrittura è agile, ritmica, veloce. Senza spiegare troppo, lascio che i personaggi si rivelino da soli, attraverso quello che dicono e fanno nel corso della storia.

Scrivo per immagini: con una narrazione essenziale cerco di comunicare valori fondamentali quali l’amore, l’amicizia, la lealtà, nonché un sano gusto per l’avventura.

Il viaggio di Igor’, primo libro che ho scritto, è quello a cui mi sento più legato. Nasce da un sogno ed è frutto di sincera ispirazione.

In seguito ho scritto un altro romanzo (In cerca di Emily), e una serie di racconti che ho messo in rete. Alcune di queste storie vengono regolarmente rappresentate da attori come lettura recitata con accompagnamento musicale dal vivo, in una sorta di versione aggiornata dell’antica arte dei cantastorie.

Promuovere i miei scritti significa comunicare e condividere una visione del mondo. Amo il dialogo e il confronto, sono curioso, sempre aperto a stimoli e suggestioni.